REGOLE DEL MONDO DEGLI AFFARI E DEL SUD ITALIA

Cosa c’entra la cosa giusta da fare con la ricchezza o un’attività di successo? Il business è un’attività a proprio rischio e pericolo con l’obiettivo di realizzare un profitto. Quando una persona sa che il suo socio in affari fa sempre le cose giuste, loro fa come si deve, e non come gli piace in un momento o nell’altro, in questo modo il rischio sarà minimo. Tuttavia, quali azioni possono essere considerate corrette o le cose giuste da fare e come sono loro a influenzare la reputazione, possono costringere a prendere decisioni sbagliate per questa persona? Questi temi sono descritti in questo articolo dal punto di vista della filosofia e della psicologia del Sud Italia. Questo sistema è estremamente efficace, esiste da molti secoli e funziona fino ad oggi, non si ferma come una macchina del movimento perpetuo.

Nel mondo moderno non si immagina più che la ‘Ndrangheta sia una delle organizzazioni più ricche, potenti e stabili nel tutto del mondo. Nel processo di adattamento evolutivo di questa organizzazione criminale, che oggi, secondo alcune stime, porta decine di miliardi di euro all’anno, una delle caratteristiche più importanti è la capacità di creare un proprio sistema di affari e governo. Questo fenomeno della sua esistenza, sviluppo con adattamento costantemente efficace a qualsiasi condizione mutevole, capacità lavorare in tutte le sfere della vita e altre caratteristiche uniche sono un importante oggetto di ricerca.

Come mostra la storia, la filosofia del Sud Italia è una filosofia efficacia, che viene conservata e trasmessa alle generazioni successive attraverso i secoli, risolvendo efficacemente per diversi secoli questioni di varia natura. In considerazione del fatto che ‘Ndrangheta ha dimostrato la sua speciale «vitalità» e resilienza durante condizioni avverse create artificialmente in connessione con la pandemia di coronavirus, utilizzando il suo modello di business efficace, la gestione non è in termini di reati e atti illegali, ma efficienza, tattica, logica, modelli di pensiero, adattamento rapido nel mondo moderno. La ‘Ndrangheta ha imparato ad adattare eventi e cambiamenti a suo favore e ad esistere liberamente in un mondo in continua evoluzione, a lavorare in uno spazio commerciale.

In dettaglio dell’origine, lo sviluppo, l’identità della ‘Ndrangheta, allora per prima cosa vale la pena notare che questa organizzazione si basa su alcune regole che sono state stabilite fin dall’inizio, e tutti devono seguirle. Se qualcuno deviava da questo sistema di regole stabilito, allora capiva perfettamente quale destino lo aspettava. Naturalmente, non ci sono solo le regole della famiglia, che sono anche alla base di questa organizzazione, ma ci sono anche alcune regole dell’ambiente, tradizioni culturali specifiche, costumi, approcci che vengono imposti dall’ambiente. In questo modo di vivere e stile di vita, una persona viene allevata dall’infanzia, che è una caratteristica distintiva di questa organizzazione criminale. Nel sud Italia una persona fin dalla nascita cade in un sistema di relazioni che ancora non conosce, ma che già esistono, esistono con certi atteggiamenti di ciò che è possibile e di ciò che non lo è. Il destino di una persona del genere è già strettamente predeterminato. Fin dall’infanzia, a un bambino viene fornito un modello di comportamento e un sistema di regole che gli consentiranno di esistere nel contesto del suo mondo interiore e delle sue tradizioni.

Ad esempio, nella serie televisive «ZeroZeroZero», basata sul libro di Roberto Saviano sulla potente e ricca ‘Ndrangheta, cartelli messicani, ecc., Uno dei personaggi principali — il nonno ha ucciso suo figlio e suo nipote, perché era un santo, e ha dovuto fare come la cosa giusta, anche se era la sua famiglia. Se non ci fossero atti così irrevocabili che dimostrerebbero costantemente che in questo mondo vivono secondo certe regole e nessuno fa eccezione, allora nessuno, come in questa serie, invierebbe 31 milioni di dollari senza alcuna garanzia ufficiale. Queste persone sapevano che, qualunque cosa accada, avrebbero agito secondo la loro legge d’onore. Quando Emma è venuta dal vecchio calabrese, gli ha detto, mio ​​padre ha detto che si mette al primo posto gli affari, a cui il nonno ha risposto che avremmo capito tutto, che tutto sarebbe stato secondo le loro leggi d’onore. Era sicura al 1000% che avrebbe fatto proprio questo.

Tuttavia, se nel mondo degli affari una persona si comporta come vuole, allora il rischio è sconosciuto e, con rischi sconosciuti, nessuno vuole lavorare. Quando sono in palio 5 o 10 euro è una cosa, tuttavia, è completamente diversa quando si tratta di milioni di dollari. Se ricordi la situazione della stessa serie TV «ZeroZeroZero», Emma dice a suo padre che sei fuori di testa, stai inviando 31 milioni di dollari a una persona che non ha effettuato un pagamento anticipato. Al che suo padre ha chiarito che non voleva nemmeno parlare di questo argomento. “Mostreremo il nostro rispetto, anche se lì è successo qualcosa, non possiamo ancora fare altrimenti”, pensa il calabrese, “altrimenti la nostra azienda cesserà di esistere”. E inizia a spiegare che abbiamo un sacco di altre spedizioni legali, a cui suo padre ha risposto che su questo trasporto guadagniamo più di un anno. E questa persona è assolutamente sicura di quella persona dall’altra parte del mondo, a chi e dove manda questi soldi, che anche se succede qualcosa, trasferirà denaro sul suo conto qualunque cosa accada.

C’è un alto rischio negli affari e la posta in gioco è in questo gioco complesso, quindi le persone che sono partner commerciali devono essere affidabili, devono avere una reputazione aziendale impeccabile, che viene creata attraverso le giuste azioni.

Qual è la cosa giusta da fare? Molto probabilmente, queste azioni si basano su regole, poiché sono corrette, quindi le azioni vengono eseguite in conformità con le regole. Se una persona conosce le regole del gioco, allora va bene, e quando non sono note, può aspettarsi molte spiacevoli sorprese.

Da dove vengono queste regole? Qual è la natura dell’origine delle regole, dal momento che le regole hanno avuto origine da qualche parte sulla terra? Proprio come tutti i regolamenti militari sono scritti nel «sangue», le regole del mondo degli affari non erano facili da ottenere. L’umanità ha fatto a meno delle regole per un periodo di tempo piuttosto lungo, accumulando esperienza antropologica, determinando da sola cosa è bene e cosa è male, quando tutti sono buoni e quando tutti sono cattivi, ecc. Nella società moderna, una persona cerca di essere socialmente accettabile. Tuttavia, va notato che gli standard di accettabilità sociale oggi e trecento anni fa erano completamente diversi. Ad esempio, il codice del duello direttamente in Italia è apparso solo alla fine del XIX secolo, fino a quel momento non c’erano regole, le persone si combattevano e si uccidevano a vicenda. Nel tempo, anche i criteri cambiano, poiché negli anni sono apparsi un sistema di forze dell’ordine, codici penali, polizia e altre strutture.

Una volta durante una spedizione, un vecchio camorrista, parlando della sua scuola, disse che non aveva la migliore scuola di scherma, ma che era la migliore per lui personalmente. “Non sono migliore di te, sono solo più fortunato”, e poi ha aggiunto, “chi infrange queste regole versa sangue. Là la gente crede che la fortuna sia la migliore giustificazione per la sua prestazione, lui sa perché ottiene un risultato, ma non lo dice a nessuno, dice che è solo fortuna. Quindi, non si pone al di sopra degli altri, dice, sono stato solo più fortunato, poiché crede che questa non sia più la sua volontà, ma la volontà dell’Onnipotente, non dipendente da lui. E ci sono un numero enorme di tali regole.

In caso di emergenza, non dovresti nemmeno imporre regole che hanno attirato la tua attenzione. Alla radice della parola regola c’è la parola verità, cioè le regole hanno una certa verità. Vivere secondo le regole non significa che una persona debba vivere senza risultati. Le regole creano le condizioni per il raggiungimento dei risultati e devono essere tali da fornire un ambiente favorevole al raggiungimento degli obiettivi necessari. Ad esempio, se consideri una comunità criminale, russa, italiana o spagnola, noterai che ci sono alcune regole ovunque, o codici, canoni, concetti, ecc. Le persone non vivono senza regole nel crimine. La ‘Ndrangheta, ad esempio, ha un proprio codice d’onore. E chi è un uomo d’onore nel sud Italia, un uomo per il quale la verità non è una categoria astratta. Per la stragrande maggioranza delle persone, la verità è una sorta di astrazione. C’è chi dice che abbia una sua verità, estremamente inaccettabile nei confronti delle fondazioni meridionali, altrimenti per tutti ci sarà un gioco senza regole, che esclude l’ordine. In questo caso, questo gioco si trasforma in una guerra, quindi non può essere questione di affari o di guadagno. Nel film «ZeroZeroZero» si può vedere come tutto sia finito tristemente per chi ha deciso di agire contro le regole.

 

Codici segreti della ‘Ndrangheta (Dal libro “Male lingue” di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso)

 

Un altro vantaggio di seguire determinate regole è che riducono notevolmente i tempi. Le regole per una persona possono fungere da garanzia che una persona non commetterà errori. In questo modo, una persona si pone in modo indipendente in un determinato quadro, crea tali condizioni per se stesso al fine di escludere gli ostacoli nel raggiungimento del suo obiettivo. Compreso, quando i partner conoscono le regole e le rispettano, ciò consente loro di prevedere comportamenti, possibili azioni, reazioni a determinate situazioni, eventi, cambiamenti, ecc. le regole sono note per tutte le azioni successive. Pertanto, il rispetto delle regole crea fiducia in una persona. Le azioni basate su queste regole garantiscono il rispetto della persona. Cioè, il rispetto viene anche dalle regole. Nel sud Italia basta un gesto sbagliato per cambiare l’atteggiamento verso una persona. Di conseguenza, se l’atteggiamento cambia, anche il benessere cambierà. Da cui si può dedurre che il rispetto, tra l’altro, è una garanzia di benessere. Tuttavia, è necessario ispirare fiducia e rispetto nelle persone e dimostrarlo. Il rispetto dimostrato per le persone caratterizza l’obiettività di una persona, che è anche una caratteristica fondamentale per un ambiente lavorativo.

Sin dai tempi antichi, gli italiani del sud credono che non sia necessario essere bravi, bisogna essere onesti. Una persona onesta è colui che non mente a se stesso, poiché una persona per sua natura troverà una giustificazione per qualsiasi delle sue azioni, qualunque cosa faccia, se non aderisce a certi canoni, regole, ecc.

Nella ‘Ndrangheta la devozione è evidenziata come la pietra angolare del rispetto per una persona. Per loro, non c’è crimine più grande del tradimento. Sin dai tempi antichi, si è creduto che se qualcuno ha tradito, non ha nulla per cui vivere. Anche se queste persone per caso fossero sopravvissute, nessuno aveva niente a che fare con loro. In Calabria, si crede che una persona molto debole tradisca, quindi cercano di educarli fin dall’infanzia forti e persistenti. Includere negli affari i deboli non c’entra niente.

Va notato che le regole generano anche la disciplina, e la disciplina è il fondamento della classe, il fondamento delle abilità. È impossibile per una persona indisciplinata acquisire abilità virtuosistiche di alta qualità. Tutto è interconnesso: rispetto, regole, azioni, disciplina, abilità e tutto proviene da un’unica radice: smetti di mentire a te stesso. Se una persona continua a mentire a se stessa, da questo derivano problemi d’affari, autostima distorta. Per migliorare se stessi, una persona deve capire chiaramente in che stato o livello si trova. Se non lo capisce, come si dice nel sud Italia, tutta la sua famiglia piange. Perché questa valutazione inadeguata porterà a «tutti i fiori del giardino», dal tradimento e la debolezza alle azioni sbagliate, alla mancanza di rispetto, ecc. Il rispetto o la fiducia, con un certo grado di opportunità, sono alla base del benessere dal punto di vista della filosofia del Sud Italia.

La ‘Ndrangheta, come organizzazione, offre opportunità per una persona, ma il rispetto va guadagnato. Si può nascere in ‘Ndrangheta, ma non meritare rispetto, una persona può non elevarsi al di sopra dei picciotti in tutta la sua vita. La sete di potere e l’impegno per ottenerlo sono presenti in ogni persona, e la giusta oggettività è una sorta di freno a questo potere, altrimenti può rivolgersi perniciosamente alla persona. Una persona per natura vuole molto spesso essere un capitano, ma se non è competente in questo e non ha le capacità appropriate, la sua nave non finirà solo sulle barriere coralline, ma distruggerà se stesso e, allo stesso tempo, l’intera squadra. Brama di potere incontrollata — senza un freno all’autostima può finire tristemente per lui e la sua famiglia.

Nella vita umana, le regole si trovano ad ogni passo, a partire dalle norme legislative di ogni paese, regole del traffico, regole di etichetta, ecc., Tuttavia, molti non prestano sempre particolare attenzione alle regole del mondo degli affari. Come si dire, alcuni possono giocare secondo le proprie regole. Tuttavia, nell’articolo discusso in questo articolo, tali cose non sono consentite nella tradizione criminale dell’Italia meridionale. La ‘Ndrangheta, in quanto potente struttura imprenditoriale, non esisterebbe in quanto tale senza regole. Il loro stile di vita e i loro canoni sono imposti a una persona fin dall’infanzia con un’educazione familiare, così come l’ambiente, la loro filosofia. E per coloro che sfuggono a queste regole o tradiscono, il loro destino fatale attende. Questo approccio ha consentito alla ‘Ndrangheta di diventare le organizzazioni imprenditoriali più ricche, potenti e sostenibili dell’intero pianeta. Se non si considerano molti redditi e imprese illegali, ma si presta attenzione all’aspetto che l’antico sistema di regole stabilito e la loro incondizionata osservanza fornisce a queste persone una cooperazione e penetrazione a lungo termine in tutti i settori di attività, la fiducia dei partner, il rispetto e la voglia di lavorare con esso. Ciò consente di ridurre al minimo i rischi, il che è estremamente importante in un ambiente aziendale. Facendo un parallelo con le attività di un uomo d’affari moderno, diventa ovvio che senza una stretta aderenza alle regole del mondo degli affari da parte dei partner di qualsiasi attività, una persona non può raggiungere lo sviluppo, la prosperità, la fiducia, il rispetto, il desiderio di lavorare con lui, ecc. E questo è dimostrato dall’attività secolare di successo della sottocultura criminale calabrese.

Questo articolo si scritta e basa sui risultati di ricerca della sottocultura calabrese di Ph.D Oleg Maltsev e enorme lavoro con fonti nell’Instituto della Memoria, anche a Calabria.

Contattare con l’esperto